La distorsione della caviglia

La distorsione della caviglia rappresenta il trauma sportivo più diffuso (circa il 25% di tutti gli infortuni da sport) e colpisce soprattutto coloro che praticano attività di salto.

distorsione della cavigliaLe discipline più a rischio sono: pallacanestro, calcio, pallavolo, corsa di resistenza, atletica leggera, ginnastica. Le ricadute dall’alto (soprattutto quando c’è contatto con l’avversario), gli arresti improvvisi su terreni veloci (come i campi sintetici del calcetto) e l’appoggio a terra scorretto (nelle corse campestri) rappresentano situazioni a forte rischio.
Le distorsioni alla caviglia possono essere di primo, secondo e terzo grado.

Distorsioni di primo grado

La distorsione della caviglia di primo grado comporta uno “stiramento” dei legamenti senza rottura. La caviglia si gonfia moderatamente senza procurare instabilità. Con una riabilitazione idonea il ritorno all’attività sportiva è possibile dopo una o due settimane. Per aiutare la caviglia a trovare stabilità durante l’attività sportiva può essere utilizzata una delle cavigliere proposte da Dr. GIBAUD®Cavigliera legamentiCavigliera gradualeCavigliera incrociataCavigliera calzino cotone camelCavigliera calzino sottileCavigliera calzino blu.

Distorsioni di secondo grado

Una distorsione di secondo grado comporta una rottura parziale dei legamenti. E’ associata ad una tumefazione conseguente ad un sanguinamento dei tessuti della caviglia che ha subito i danni. Poiché si tratta di una rottura parziale, solamente una parte dei legamenti sarà danneggiata, lasciando la rimanente intatta, in maniera tale da mantenere la stabilità dell’articolazione.
Il trattamento iniziale richiede ghiaccio, l’elevazione, la compressione, il riposo, seguito da un programma di riabilitazione. In questo caso è utile utilizzare una cavigliera come ad esempio: Cavigliera legamentiCavigliera graduale, Cavigliera Stabigib® bivalvaCavigliera Airform®Cavigliera Form Fit® nido d’ape.

Distorsioni di terzo grado

Le distorsioni di terzo grado sono le più gravi e comportano una rottura completa dei legamenti. La caviglia in conseguenza del trauma sarà instabile e dovrà essere trattata con un gesso o addirittura essere operata. Questo tipo di trauma necessita di un lungo programma di riabilitazione e può portare ad un esito d’instabilità della caviglia. In questi casi è necessario indossare un tutore che consenta di immobilizzare l’articolazione, come il Walker Equalizer® ROM o il Walker Equalizer® fisso.